Oggi è lun gen 22, 2018 10:47 am





Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
 Preparazione base per la Pista 
Autore Messaggio
Site Admin

Iscritto il: mer feb 16, 2011 10:31 pm
Messaggi: 60
---------
Messaggio Preparazione base per la Pista
Prima di tutto si deve pensare alla moto

Per girare in pista non serve una moto ufficiale, ma qualche piccolo ritocco ci permette di guidare meglio e più efficacemente

"SONO APPASSIONATO di moto
sportive, guido la moto stradale prendendomi le mie soddisfazioni, e ho uno sfrenato desiderio di cominciare a girare in pista.
Ma non so niente di quel mondo, a parte ciò che vedo in televisione o leggo sulle riviste. Vorrei farlo con cognizione di causa.
Vorrei sapere cosa serve, cosa devo fare, ma anche come mi devo comportare dentro e fuori della pista, come si guida ginocchio a terra..."
Pensieri come questi avranno riempito e continueranno a riempire la testa di tanti motociclisti, e le risposte complete purtroppo non sempre arrivano dall'esperienza di amici e parenti, il risultato è che spessissimo ci si ritrova nella pit-lane di un circuito con le gambe tremanti, consci di avventurarsi in un mondo sconosciuto senza la benché minima preparazione, oppure, peggio ancora, si rinuncia a realizzare il proprio sogno per paura di sbagliare. A tutti coloro che si riconoscono in queste due situazioni non certo simpatiche, abbiamo deciso di dedicare questa raccolta di articoli con i quali vi prenderemo per mano e vi accompagneremo fino a farvi mettere il ginocchio a terra!

Primo passo: preparazione base della moto

IL PRIMO mito che bisogna sfatare è quello relativo alla moto da usare. In tanti sono convinti che per scendere in pista bisogna innanzi tutto dotarsi di una Superbike "ufficiale" da 200.000 Euro, altrimenti non ci si diverte. Niente di più falso, Tanto per essere chiari, una qualunque sportiva giapponese, 600 o 1000, anche con tre o quattro anni di anzianità di servizio, è un ottimo strumento per cominciare. Anzi, il consiglio che diamo ai neofiti che non hanno già una supersportiva in garage, è proprio quello di andarsi a cercare sul mercato dell'usato moto efficacissime e molto economiche che in pista si sono rivelate perfette. Fra le più gettonate ci sono tutte le Suzuki GSX-R (600, 750, 1000) e Yamaha R1 ed R6.
Un pelo meno "popolari" fra gli utenti delle prove libere sono le Honda CBR e le Kawasaki ZX-6R precedenti il 2006-2007.
Aldilà dei gusti personali, il vantaggio di comprare una moto "popolare", cioè usata da molti piloti ed eventualmente protagonista da anni di trofei monomarca, è quello di essere sicuri di riuscire a reperire con estrema facilità sul mercato ricambi racing, originali o aftermarket, per quando la voglia di andar forte crescerà...
All'inizio infatti, partendo dal presupposto che la moto sia in perfetto ordine dal punto di vista tecnico (motore tagliandato, sospensioni revisionate o con non più di 10.000 km stradali o 4.000 km in pista dall'ultima revisione) l'unico accessorio veramente indispensabile è un treno di gomme "racing". Pirelli, Dunlop, Michelin, Bridgestone...
Ogni produttore ha la sua "mescola magica". Il consiglio che vi diamo è di non esagerare subito, scegliendo quella cosi detta "morbida". Dura pochissimo (50-60 km) e non va bene per i climi freddi e/o non troppo caldi. Ma delle gomme, comunque, parleremo in seguito con una puntata dedicata. -->



--> Spendiamo solo dove è strettamente necessario

PER DIVERTIRSI e anche andar forte, non serve altro. Una sportiva di serie, non troppo datata, ha tutte le carte in regola per iniziare bene. Ma se la vostra intenzione di girare in pista è "forte", cioè se pensate di farlo con una certa frequenza, possiamo consigliarvi altre piccole e semplici modifiche che possiamo ritenere essenziali.
Prima di tutto vi consigliamo di sostituire la carena originale con una racing completa. Così facendo si hanno due vantaggi: si alleggerisce la moto di un bel po' eliminando componenti inutili, come ad esempio i gruppi ottici e relativi accessori, e poi in caso di scivolata il danno economico è enormemente ridotto.
Su molte sportive che hanno il catalizzatore fra carter e forcellone, cambiare la carena vuoi dire obbligatoriamente cambiare anche lo scarico. Perché le carene racing non prevedono spazio per il catalizzatore. Anche questa è una sostituzione che porta gli stessi vantaggi già citati per la carena: meno peso, costi inferiori in caso di caduta. Attenzione a due cose: comprate uno scarico dotato di db-killer rimovibile e soprattutto accertatevi che l'impianto non abbia problemi di "convivenza" con la centralina elettronica di serie. Per non ritrovarvi come svantaggio un'erogazione sporca e una diminuzione delle prestazioni.
Già che ci siete, potete sostituire anche il filtro dell'aria con un prodotto "racing".
Rimangono sospensioni e rapporti. Montando i migliori kit aftermarket per i pompanti della forcella e sostituendo l'ammortizzatore di serie si ottengono vantaggi molto consistenti. Lo stesso si ottiene con la semplice sostituzione dei rapporti di trasmissione.
Una volta che avrete imparato a sfruttare al 100% le sospensioni e i rapporti originali, scoprirete che lavorando su questi due componenti il tempo scenderà improvvisamente di 2-3 secondi al giro!
Infine, a quanti si ostinano a spendere tantissimi Euro negli impianti frenanti, possiamo garantire che l'unica modifica veramente consigliabile, fino al momento in cui non si è diventati semi- professionisti, è quella delle pastiglie e al massimo delle tubazioni. I soldi per dischi, pompe, e pinze, lasciateli spendere a chi fa il CIV Superbike con ambizioni da prima fila. Quando la moto sarà così preparata, vi rimane un' ultimo strumento nel'elenco delle cose indispensabili per crescere in fretta: un cronometro, o meglio ancora, un sistema di rilevamento dati con GPS integrato.
Non quelle acquisizioni fantascientifiche professionali, ma uno di quegli apparati che con semplici programmi di analisi venduti a corredo siano in grado di svelarvi tempi sul giro, intertempi, traiettorie, velocità punto per punto, accelerazioni e frenate.



FINE GUIDA


mer apr 27, 2011 12:32 pm
Profilo E-mail
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron